domenica 20 marzo 2016

Osanna!

Per confermare la comune risurrezione, prima della tua passione, hai risuscitato Lazzaro, o Cristo Dio, onde anche noi, come i fanciulli, portando i simboli della vittoria, a Te, vincitore della morte, gridiamo:

Osanna nel più alto dei cieli, 
benedetto Colui che viene nel nome del Signore.

Sepolti assieme a te o Cristo Dio nostro, per mezzo del battesimo e della tua risurrezione siamo resi degni della vita immortale. Perciò inneggiando gridiamo a Te:

Osanna nel più alto dei cieli,
 benedetto colui che viene nel nome del Signore.

O Cristo Dio, che nei cieli sei assiso sul tuo trono e sulla terra siedi su un puledro, ti siano accette anche le lodi degli Angeli e le acclamazioni dei fanciulli Giudei che a te gridano:

Benedetto sei Tu che vieni a rialzare il caduto Adamo.

Dalla Liturgia bizantina


Nessun commento:

Posta un commento

La vocazione di san Matteo

Non sono uno storico dell'arte e non sono un'esperto. Quindi da non addetto ai lavori mi accosto a un dipinto complesso e sudiatiss...